Come dichiarare le variabili nel linguaggio C

Nel linguaggio C le variabili sono utilizzate per memorizzare i dati durante l'elaborazione.

Cosa sono le variabili?

Le variabili sono uno degli elementi fondamentali del linguaggio di programmazione C, in quanto consentono di registrare temporaneamente i dati in entrata ( input ), i dati modificati durante le operazioni di elaborazione e i dati in uscita ( output ).

Per fare un esempio, le variabili sono una sorta di cassetto. Dove sono le chiavi dell'automobile? Nel secondo cassetto. E quelle di casa? Nel primo cassetto, ecc.

Ogni variabile ha un nome univoco ( es. anno, voto, nome, studente, ecc. ) al fine di distinguerla dalle altre. In una variabile possono essere registrati numeri ( es. anno=2014 ) o caratteri ( nome='Andrea' ) a seconda della tipologia di dato che può registrare ( numeri, caratteri, ecc. ).

La dichiarazione delle variabili

La prima cosa da fare in un linguaggio C è la dichiarazione delle variabili.

Nella dichiarazione delle variabili il programmatore elenca tutti i nomi delle variabili che saranno utilizzate nel programma e il tipo di dati da registrare per ciascuna variabile.

In un programma C possono essere utilizzati soltanto i nomi di variabile dichiarati nelle prime righe del codice del programma. È quindi molto importante dichiararle tutte.

Faccio un esempio pratico, devo scrivere un programma in cui registrare il voto e il nome di uno studente in due variabili. Nel primo caso ( voto ) si tratta di una valore numerico intero ( intero = int ) mentre nel secondo caso ( studente ) di un valore alfanumerico ( carattere = char ).

Nel linguaggio C posso dichiarare le due variabili nel seguente modo:

int voto;
char studente;

In questo caso ho scelto due nomi di variabile mnemonici e significativi ( voto e studente ) ma avrei potuto scegliere qualsiasi altro nome.

Ad esempio, al posto del nome di variabile 'voto' avrei potuto utilizzare 'vt' o qualsiasi altro nome ( vote, votoesame, ecc. ) ma il risultato sarebbe stato lo stesso. Il nome di variabile 'voto' è più facile da ricordare ( mnemonico ) e, quindi, scelgo quest'ultimo.

I nomi delle variabili devono essere mantenuti finché non termina l'esecuzione del programma, ed è molto importante per un programmatore ricordarsi a cosa serve ogni variabile e quale tipo di dati può registrare.

L'inizializzazione delle variabili

La seconda cosa da fare è l'inizializzazione delle variabili appena dichiarate. Una volta scelto il nome e il tipo delle variabili da utilizzare, è necessario dire al programma qual è il loro valore iniziale.

Questo passo è molto importante nel linguaggio C poiché non è sempre detto che il compilatore consideri lo zero (0) come valore iniziale delle variabili numeriche e il carattere NULL ( '' ) per quelle alfanumeriche.

L'assegnazione dei valori iniziali delle variabili è normalmente detta inizializzazione ed è una buona regola di programmazione. Nell'esempio precedente dovrei riscrivere il codice sorgente del programma nel seguente modo:

int voto;
char studente;
voto=0;
studente='';

In questo caso ho inizializzato le variabili 'voto' e 'studente' assegnandogli rispettivamente il valore zero ( voto=0 ) e una stringa vuota '' che consiste nell'assenza totale di caratteri ( studente='' ).

Per semplificare la stesura del programma è anche possibile inizializzare le variabili direttamente nella fase dichiarazione.

Il seguente codice sorgente è equivalente al precedente ma utilizza soltanto due righe di codice anziché quattro:

int voto=0;
char studente='';

A questo punto le variabili sono pronte per essere utilizzate nel corso dell'elaborazione del programma. Un'ultima parola merita di essere spesa sul nome delle variabili.

Quale nome dare alle variabili

Nel linguaggio C il nome di una variabile deve sempre iniziare con un carattere alfabetico ( a, b, c, ecc. ) e può essere composto da una sequenza alfanumerica ( es. voto, sezione3a, ecc. ).

Le lettere alfabetiche possono essere minuscole ( voto ) o maiuscole ( VOTO ) oppure una combinazione di queste ( Voto ).

Il linguaggio C distingue tra maiuscole e minuscole ( case sensitive ) e, pertanto, le seguenti variabili 'voto' e 'Voto' sono considerate due variabili distinte tra loro. Non è possibile utilizzare caratteri speciali nel nome della variabile ( es. %, #, °, ecc.).

L'unico carattere speciale consentito è l'underscore ( _ ) che può essere utilizzato per separare il nome delle variabili quando è composto da due o più termini, in modo da rendere più leggibile e significativo il nome della variabile ( es. voto_esame ).

In questa lezione abbiamo visto come dichiarare e inizializzare le variabili in un programma C.



Per scrivere un commento

knowledge base

Le variabili nel linguaggio C