L'architettura di von Neumann

Nella metà del XX secolo il matematico John von Neumann progettò un elaboratore elettronico a cui si ispireranno tutti i futuri computer. E' detta macchina di Von Neumann.

La macchina di von Neumann è l'architettura di riferimento dei moderni PC, mainframe ed elaboratori. Definisce la struttura di un calcolatore moderno.

Non si tratta di una macchina reale, bensì di un modello semplificato di funzionamento di un elaboratore elttronico.

Come funziona la macchina di von Neumann

L'utente inserisce in input i dati e i programmi nell'elaboratore.

Sia i dati che i programmi sono archiviati nella memoria.

Dati e programmi risiedono nella stessa memoria

Nota. La registrazione dei dati e programmi nella stessa unità fisica di memoria è un aspetto innovativo che distingue la macchina di von Neumann dagli altri elaboratori progettati in precedenza.

lo schema dell'architettura di von Neumann

Il processore della macchina effettua le operazioni seguendo le istruzioni del programma.

Al termine dell'elaborazione i risultati sono archiviati in memoria e restituiti in output.

Quali sono le componenti della macchina di von Neumann

Le principali componenti del computer sono le seguenti:

  • Processore
    Controlla e coordina gli altri componenti del computer ed esegue le istruzioni dei programmi per l'elaborazione dei dati.
  • Memoria
    Memorizza e fornisce l'accesso ai dati e ai programmi durante l'elaborazione.
  • Unità di input
    Sono le interfacce di input, sia componenti del computer che periferiche.
  • Unità di output
    Sono le interfacce di output, sia componenti che periferiche.
  • Bus
    I bus trasferiscono i dati tra i vari componenti del computer. Ad esempio, dalla scheda madre al disco fisso, dalle unità di input al processore, ecc.



Per scrivere un commento

knowledge base