Java

Java è un linguaggio di programmazione orientato agli oggetti, con una vasta disponibilità di librerie di classi, utilizzabile su quasi tutti i sistemi operativi. E' gratuito. Si può installare e usare gratuitamente.

La storia del linguaggio Java. Java viene sviluppato agli inizi degli anni '90 nella Sun Microsystem. Inizialmente si chiamava Oak ed era destinato alle schede elettroniche. Nel 1995 il progetto Oak venne abbandonato e il linguaggio fu ripensato per il web e ribattezzato Java. Nel corso del tempo si è avvicinato alla filosofia dei software open source.

Uno dei punti di forza del Java è la portabilità, ossia la possibilità di eseguire il codice su sistemi e macchine differenti.

Un altro punto di forza è il fatto di essere un free software.

Perché imparare a programmare in Java

Il linguaggio Java mi consente di creare applicazioni, applet per le pagine web, gestire archivi online, creare interfacce interattive, disegnare grafici, ecc.

In particolar modo le applicazioni online e in rete, su internet e sul Web.

Tuttavia, Java nasce come linguaggio di programmazione per l'elettronica ( Oak ) e anche ha grandi potenzialità nella programmazione dei prodotti elettronici.

Per questa ragione è molto utilizzato come tecnologia mobile sugli smartphone e cellulari.

In futuro, secondo me, Java potrebbe diventare un linguaggio standard per realizzare i sistemi smart, basati sulla domotica e sull'internet delle cose.

Come funziona il linguaggio Java

Le applicazioni Java sono indipendenti dalla piattaforma hardware, possono essere eseguite su gran parte dei computer e apparecchio elettronico.

I programmi Java sono eseguiti su un ambiente di runtime installabile sui sistemi operativi Windows, Mac Os o Linux.

come funziona Java

L'ambiente di runtime si chiama JRE ( Java Runtime Environment ).

In questo modo, l'ambiente riconosce ed esegue il codice dei programmi Java o il bytecode generato dal compilatore, tramite un software interprete.

Quindi, lo stesso codice Java può essere eseguito su sistemi operativi diverso e senza doverlo adattare alla piattaforma di destinazione.

E' meglio Java o il linguaggio C? I programmi in Java sono meno performanti rispetto ai programmi realizzati in linguaggio C. In compenso, secondo me, il Java si presta meglio alla programmazione delle applicazioni online e sui dispositivi elettronici in generale.

Come installare Java sul PC

L'installazione di Java sul computer è un po' più difficile rispetto ad altri linguaggi come C o Python.

Questa difficoltà spesso scoraggia chi si avvicina al linguaggio.

Il compilatore, l'interprete e l'ambiente di runtime ( JRE ) di Java, si scaricano direttamente sul sito ufficiale della Oracle.

clicco su Download vicino a JDK

Il pacchetto si chiama Java SE JDK.

Cosa significa SE JDK?. La sigla JE significa Standard Edition mentre JDK vuol dire Java Development Kit ossia kit di sviluppo in Java per i programmatori/sviluppatori ( developers ).

Tutti i passaggi per installare Java sul PC li ho raccolti in un tutorial a parte ( clicca qui ).

Quale editor usare per programmare in Java?

Per scrivere un programma in linguaggio Java va bene qualsiasi editor comune.

Ad esempio, NotePad ( Blocco Note ) su Windows o Nano su Linux.

un esempio di programma in java scriptto su notepad di Windows

Le classi possono essere compilate dalla riga di comando del sistema operativo.

La piattaforma Java non ha un ambiente grafico di sviluppo.

In alternativa, posso usare un editor esterno IDE per Java che semplifica il lavoro di compilazione.

Alcuni editor di questo tipo sono Eclipse for Java, NetBears, ecc.

l'interfaccia dell'editor Eclipse for Java

Pro e contro degli editor esterni di Java. Questi editor semplificano la programmazione in Java perché la compilazione non richiede l'utilizzo della riga comandi. Tuttavia, non sono user friendly da installare e usare. Bisogna dedicare un po' di tempo per imparare a usarli. Inoltre, sono software che dipendono dal sistema operativo in cui sono installati ( Windows, Java, Unix, Mac OS, Solaris ). Chi invece impara a programmare in Java dalla riga comando, può programmare in Java indipendentemente dal sistema operativo che sta usando. Alla lunga è meglio.

Come programmare in Java

Per programmare in Java bisogna tenere a mente questi punti:

  1. Ogni istruzione deve sempre terminare con il punto e virgola ( ; ).
  2. Un gruppo di istruzioni può essere racchiuso in un blocco tramite parentesi graffe { }
  3. Le applicazioni scritte in Java sono basate sulle classi.
  4. Il metodo principale della classe è main().

Una volta fissati questi punti cardine, si può scendere più nel dettaglio e vedere come è strutturato un semplice esempio di programma java.

Un esempio pratico

Ecco un esempio pratico di codice sorgente scritto in Java

Uso la clausola class per creare la classe principale del programma.

class PrimaApplicazione {
public static void main (String args[]) {
System.out.println("Hello World!");
}
}

La struttura della classe è caratterizzata da un nome e da parentesi graffe { } che racchiudono il blocco delle istruzioni.

Al suo interno la riga public static void main indica il metodo principale della classe.

E' anche detto detto semplicemente main().

public static void main (String args[]) {
....
}

A cosa serve il metodo main() ?

E' quello che viene eseguito automaticamente all'avvio del programma.

Nell'esempio precedente il blocco è composto soltanto dall'istruzione System.out.println che visualizza sullo schermo la stringa Hello World!

System.out.println("Hello World!");

A questo punto salvo il codice sorgente in file di testo .

Devo salvare il file con lo stesso nome della classe con estensione .java.

il salvataggio del codice sorgente java

Una volta salvato il file del codice sorgente, posso procedere alla compilazione del programma.

Attenzione. Il linguaggio Java è case sensitive ossia distingue tra lettere maiuscole e minuscole. Quindi, bisogna fare attenzione a non sbagliarsi.

Come compilare ed eseguire un programma Java

Il codice sorgente di un programma scritto in java è soltanto un file di testo con l'estensione .java.

Per eseguire il programma devo prima compilarlo con il comando javac

Vado sulla riga comandi e digito:

javac PrimaApplicazione.java

Il comando javac ( JAVA Compiler ) legge il file di testo e crea un file oggetto ( bytecode ) con estensione .class.

Per saperne di più sulla compilazione java clicca qui.

E se ci sono errori? Quando si verificano errori durante la compilazione, il compilatore Java non crea il file .class e mostra le righe del codice sorgente in cui li ha rilevati.

Come eseguire un programma in Java?

A questo punto, se non ci sono errori, posso eseguire il programma compilato.

Per eseguirlo digito il comando java seguito dal nome del byecode

java nomeprogramma.class

Il comando java è l'interprete del bytecode del linguaggio Java.

L'interprete legge ed esegue il bytecode ( class ) del programma, mostrando i risultati sullo schermo.

il processo di compilazione ed esecuzione di un programma in java

L'esecuzione richiede l'interprete Java. Il bytecode della classe Java deve essere eseguito tramite l'ambiente di runtime JRE. Per questa ragione, l'esecuzione di un programma richiede sempre il comando java. Il bytecode è eseguito dall'interprete java e non direttamente dal sistema operativo del PC. Questo aspetto migliora la portabilità dei programmi Java su diversi sistemi informatici e ambienti operativi (hardware o software).

La differenza tra java e gli altri linguaggi di programmazione

Java si distingue da altri linguaggi compilati come il linguaggio C dove la compilazione crea un file oggetto direttamente eseguibile dal sistema operativo.

D'altra parte, non è nemmeno simile a un linguaggio interpretato come il Python o Php, perché Java richiede comunque la compilazione per creare il bytecode della classe eseguibile.

In conclusione, il linguaggio Java è una via di mezzo.



Per scrivere un commento

knowledge base

Il linguaggio Java