Le istruzioni condizionali di Java

Il linguaggio Java usa due istruzioni condizionali: if e switch.

    L'istruzione IF ELSE

    if (condizione) {
    istruzione1;
    } else {
    istruzione2;
    }

    Se la condizione è soddisfatta, la if esegue il primo blocco di istruzioni.

    Viceversa, se è falsa, esegue il secondo blocco di istruzioni dopo la chiave ELSE.

    In una struttura IF la componente ELSE è comunque facoltativa, può anche mancare.

    Esempio.

    un esempio di struttura IF ELSE

    L'istruzione SWITCH CASE

    switch (condizione) {
    case 1:
    istruzione1;
    break;
    case 2:
    istruzione2;
    break;
    ...
    default:
    istruzione_default;
    }

    Il valore della condizione viene confrontato con quelli posti dopo le clausole CASE.

    Se il valore è uguale, il programma esegue il blocco di istruzioni della clausola e l'istruzione BREAK interrompe il confronto.

    Viceversa, se il valore è diverso, passa al successivo.

    A cosa serve la clausola default?

    La clausola default: alla fine della lista è facoltativa.

    Viene eseguita se le altre non sono soddisfatte.

    Un esempio pratico.

    un esempio pratico di SWITCH CASE in Java



    Per scrivere un commento

    knowledge base

    Il linguaggio Java