Come creare un blog su Google Sites

Google Sites è una piattaforma di blogging gestita dal motore di ricerca che permette di aprire un sito web blog gratis.

Come si apre un blog

Per aprire un blog sulla piattaforma è sufficiente andare all'indirizzo sites.google.com e loggarsi con la username e la password del proprio account Google.

E' lo stesso account universale che si utilizza per tutti gli altri servizi di Google come Gmail, Analytics, Adsense, ecc.

E se non ho un account Google? Chiunque può registrare gratuitamente un account Google. Non ci sono costi. Per registrare un nuovo account basta cliccare sul link Crea un account situato sotto la form.

Una volta entrato in Google Sites la piattaforma mostra uno schermo vuoto. Per aprire un nuovo sito web clicco sul pulsante rosso Crea a sinistra.

cliccare sul pulsante Crea

Nella schermata successiva posso scegliere il template grafico, il nome e l'indirizzo URL del sito web.

La scelta del template grafico

Come prima cosa scelgo un template grafico da usare sul sito web. Ci sono diversi template predefiniti tra cui scegliere ( classroom, soccer team, ecc. ) oppure un modello vuoto. Clicco sul template che mi piace di più.

scegliere un template per decidere il design del sito web

Oltre ai template più popolari ce ne sono molti altri. Si possono visionare cliccando sul pulsante Sfoglia la galleria per altri modelli.

La scelta del template grafico determina la struttura e il design del nuovo sito.

La scelta del nome del sito

A questo punto devo digitare il nome da assegnare al sito web blog. Lo scrivo nella casella di testo sotto la scritta Assegna un nome al tuo sito.

assegnare un nome al sito web

Può trattarsi di un nome di fantasia o altro. Non ci sono limiti alla fantasia.

L'indirizzo Url del blog

Ora devo decidere l'indirizzo Url della home page del nuovo sito. Il servizio Google Sites mette a disposizione delle cartelle dentro il sottodominio site.google.com.

Scrivo il nome dell'indirizzo URL che vorrei usare nella casella di testo Posizione.

la scelta dell'indirizzo URL del blog

La scelta dell'indirizzo Url può coincidere con il titolo oppure no. Deve essere composto da lettere A-Z ed eventualmente da numeri 0-9 ma non deve contenere caratteri speciali al suo interno ( es. virgole, punti, ecc. ).

Inoltre, è necessario che l'indirizzo sia libero e non sia già stato assegnato ad altri. In caso contrario Google visualizza un errore.

il messaggio di errore quando il nome è già occupato

Il nome dell'indirizzo URL è molto importante perché ha effetti anche nell'ottimizzazione Seo.

Il tema e lo sfondo del sito

Si tratta di una scelta facoltativa. Cliccando sulla voce Seleziona tema posso applicare un tema grafico al sito web. Posso scegliere tra un'ampia varietà di temi.

scelgo un tema da applicare al sito web

Clicco sullo sfondo che mi piace di più. A questo punto potrei anche creare il sito ma già che sono arrivato fin qui, provo a dare un'occhiata anche alle opzioni aggiuntive.

Le altre opzioni

Scorro la pagina di registrazione verso il basso e cliccando sul link Altre Opzioni compare una casella di testo dove posso digitare la descrizione del sito web. E' comunque facoltativo farlo.

scrivere la descrizione del sito

C'è anche una casella da spuntare nel caso in cui i contenuti del sito siano destinati a un pubblico di adulti.

La creazione del blog

A questo punto ho definito tutte le caratteristiche del blog. Alla fine della pagina clicco sul quadrato vicino alla scritta Non sono un robot.

clicco sul codice captcha

Si tratta della verifica Captcha per dimostrare di essere un utente. A volte potrebbe comparire una domanda. Ad esempio, cliccare sulle foto dove c'è un fiume, un prato, ecc. Se tutto va bene compare una spunta di colore verde.

Per creare il blog clicco sul pulsante rosso Crea sul menù superiore.

clicco sul pulsante Crea

Il nuovo blog va online

L'elaborazione dura pochi secondi. Al termine della procedura di creazione viene visualizzata sullo schermo l'home page del blog che ho appena aperto.

la prima pagina del nuovo blog

A questo punto il blog è online. Non devo far altro che scrivere il primo post, caricare qualche immagine e cominciare a gestirlo.