La storia del linguaggio Python

E' stato sviluppato dall'olandese Guido van Rossun negli anni Novanta per migliorare il linguaggio Perl.

L'intento di van Rossun era di creare un linguaggio potente come il Perl ma più comprensibile e leggibile per l'occhio umano dei programmatori. La sintassi di Python è molto più semplice, questo ne migliora la leggibilità del codice sorgente.

L'uso di Python si è diffuso rapidamente nella community globale degli sviluppatori. In poco tempo ha raggiunto la notorietà di altri linguaggi web oriented come Java e lo stesso Perl.

Nel corso del tempo il linguaggio di programmazione ha beneficiato di una vera e propria evoluzione, soprattutto grazie al fatto d'essere open source. Tutti hanno contribuito a migliorarlo.

Nota. Attualmente Python è utilizzato da molte società di software development e persino da molti colossi del Web, come il motore di ricerca Google e la piattaforma di condivisione dei video online YouTube.

    Perché si chiama Python

    L'origine del nome è davvero particolare. Il creatore del linguaggio è un appassionato del gruppo comico inglese Monty Python. Questa passione ha influito sulla scelta del nome da dare al linguaggio di programmazione. Ha un'origine decisamente bizzarra.

    Nota. Il gruppo comico ha involontariamente contribuito a coniare diverse terminologie internet. Una di queste è l'omonimo nome dato al linguaggio ( "Python" ). L'altro termine è la parola "spam", tratta da un loro vecchio sketch televisivo trasmesso sulla BBC negli anni '70 e usata venti anni dopo per indicare una comunicazione online di scarsa qualità e ripetuta fino all'ossessione.


     
    Segnalami un errore, un refuso o un suggerimento per migliorare gli appunti

    FacebookTwitterLinkedinLinkedin
    knowledge base
    1. Il linguaggio Python
    2. Come installare Python sul PC
    3. Come scrivere un programma in Python
    4. Come usare Python in modalità interattiva
    5. Le variabili
    6. I numeri
    7. Gli operatori logici
    8. Le strutture iterative ( o cicli )
    9. Le strutture condizionali
    10. I file in python