FAQ Fortran

Come scrivere un programma in Fortran

Un programma in Fortran è delimitato delle istruzioni PROGRAM e END. A seconda se si tratta del Fortran 77 o del Fortran 90 si seguono regole diverse.

PROGRAM nome
...
END

In Fortran77 le istruzioni devono iniziare a partire dalla colonna 7.

  • Colonna 1 per indicare una linea di commento
  • Colonna 2-5 per indicare un'etichetta (label)
  • Colonna 6 per indicare la continuazione di una riga di codice
  • Colonne 7-72 per le istruzioni del programma

Nota. Questa struttura del programma deriva dalla vecchia programmazione con le schede perforate degli anni '60-'70.

In Fortran90, invece, le istruzioni possono partire dalla prima colonna. Non ci sono altre posizioni da rispettare.

Come compilare il programma in Fortran

Uno dei compilatori più usati è il GFORTRAN. Permette di compilare sia un programma scritto in Fortran77 con estensione .f che nelle versioni successive .f90 (Fortran90) e .f95 (Fortran95).

gfortran nome.f -o nome.exe

Gli operatori aritmetici, logici e relazionali

L'elenco degli operatori matematici, logici e relazionali del linguaggio Fortran.

Come funziona l'enumerazione di un programma

L'enumerazione non è obbligatoria in un programma scritto in linguaggio Fortran. E' usata soltanto come etichetta (label) per identificare una particolare linea di codice. Non c'è un ordine logico. Pertanto, l'etichetta 20 può anche precedere l'etichetta 10.

un esempio di enumerazione in un programma Fortran

Come fare un salto incondizionato

Per fare un salto incondizionato a una particolare linea del codice sorgente si usa l'istruzione GOTO seguito dall'etichetta numerica della linea.

il salto incondizionato in Fortran

Come gestire le subroutine

Il linguaggio Fortran consente l'utilizzo dei sottoprogrammi. Le subroutine hanno un nome sono delimitate dalle istruzioni SUBROUTINE e END SUBROUTINE. Per interrompere anticipatamente l'esecuzione di una subroutine si usa l'istruzione RETURN

SUBROUTINE nome
...
END SUBROUTINE

Come dichiarare le variabili

La dichiarazione delle variabili può essere esplicita o implicita. E' esplicita se il tipo di dato di un nome di variabile è definito dal programmatore. E' invece implicita negli altri casi. Di default, tutti i nomi di variabile sono reali, salvo le lettere i,j,k,l,m,n.

INTEGER a,b,c
REAL a,b,c
CHARACTER a,b
CHARACTER(10) stringa1, stringa2

E così via.

Come assegnare valori alle variabili

Per assegnare i valori alle variabili posso seguire diverse vie in Fortran. Si può usare la forma classica con il simbolo uguale (=) oppure le istruzioni DATA o PARAMETER. E' anche possibile assegnare valori tramite loop e valori ripetuti.

esempi di assegnamento di valori alle variabili nel linguaggio Fortran

Come creare un array in Fortran

Il linguaggio Fortran consente l'uso delle variabili array ( vettori bidimensionali ). E' sufficiente indicare tra parentesi tonde il numero massimo degli elementi dell'array ed eventualmente, se si tratta di una stringa, il numero massimo di caratteri di ogni elemento.

come dichiarare un vettore in Fortran

La dichiarazione implicita delle variabili

Il Fortran permette la dichiarazione implicita delle variabili comprese in un intervallo di lettere. Ad esempio, si può rendere intere tutte le variabili dalla lettera A alla lettera Z che di default sarebbero reali. Con implicit none invece si può annullare qualsiasi dichiarazione implicita di default.

IMPLICIT INTEGER (a,z)
IMPLICIT NONE

Come creare variabili globali nel programma

Per definire un'area di memoria comune tra il programma e i sottoprogrammi nel Fortran 90 e versioni successive si usa l'istruzione MODULE mentre nel Fortran 77 si usava l'istruzione COMMON.

la differenza tra COMMON e MODULE

Come creare due variabili equivalenti

L'istruzione EQUIVALENCE mi consente di creare due variabili tra loro equivalenti. Quando si modifica una variabile, si modifica automaticamente anche l'altra. E viceversa. Funziona anche con i singoli elementi di un array.

l'istruzione EQUIVALENCE

Come creare un loop DO CONTINUE

L'istruzione DO / CONTINUE mi permette di realizzare una struttura ciclica con N iterazioni. Il blocco di istruzioni viene eseguito per N volte. In alternativa, posso usare anche la forma più semplificata DO / END DO.

un esempio di programma con ciclo

Come creare un loop DO WHILE

L'istruzione DO WHILE crea una struttura iterativa condizionata al verificarsi o meno di un evento. In questo caso il numero di iterazioni non è predefinito. Non funziona nelle vecchie versioni del linguaggio Fortran.

un esempio di ciclo DO WHILE in Fortran


 
Segnalami un errore, un refuso o un suggerimento per migliorare gli appunti

Questo sito utilizza cookie tecnici. Sono presenti alcuni cookie di terzi ( Gooogle, Facebook ) per la personalizzazione degli annunci pubblicitari. Cliccando su OK, scorrendo la pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera acconsenti all’uso dei cookie.

Per ulteriori informazioni o per revocare il consenso fai riferimento alla Privacy del sito.
knowledge base

Fortran