Appunti personali sull'ottimizzazione SEO per i motori di ricerca

La Link popularity

La link popularity è l'algoritmo che ha rivoluzionato il web alla fine degli anni '90, decretando il successo del motore di ricerca Google, uno dei primi search engine a introdurla, e il declino delle vecchie web directory. Il funzionamento dell'algoritmo è molto semplice, quanto più un sito web è linkato dall'esterno, tanto più è popolare.

Questo semplice algoritmo fece la fortuna di Google alla fine degli anni Novanta, in quanto consentiva di ottenere dei risultati di ricerca di qualità superiore rispetto agli altri search engine. Nel corso del tempo l'algoritmo di Google si è evoluto e ha incluso diversi altri fattori per determinare l'indicizzazione e il posizionamento delle risorse online.

La Link popularity venne inizialmente misurata in funzione della quantità e della qualità dei link da pagine e siti esterni verso uno specifico sito web. In teoria, i siti web più conosciuti ricevono per vie naturali più link e quindi dispongono d'una maggiore link popularity. Su questo semplice ragionamento si diffuse la riconosciuta capacità di Google a fornire risultati di elevata qualità.

In Google la link popularity consentiva di calcolare il ranking delle singole pagine web oltre che dei siti web, quanto più una pagina web ( risorsa online ) è linkata, tanto più alta è l'affidabilità del suo contenuto. Non tutti i link in entrata ( backlink ) sono considerati allo stesso modo. Un link proveniente da un sito personale difficilmente avrà lo stesso peso e credibilità di una directory internazionale o di un sito web ad alto ranking.

L'evoluzione non si è comqune fermata alla semplice link popularity. Il motore di ricerca di Mountain View ha dovuto affrontare il fenomeno crescente dello spam index. Per aumentare la propria visibilità sul motore di ricerca, i webmaster iniziarono a inserire link artificiali o a pagamento, e a modificare il codice HTML delle pagine per mettere in evidenza le keyword di interesse.

Si diffusero molti stratagemmi e tecniche SEO per ingannare il motore di ricerca che, per ragioni di spazio, sarebbe difficile da elencare in poche righe. In particolar modo si diffuse la tendenza dei webmaster a stringere degli accordi di scambio link tra i siti web e questo ebbe un forte impatto sulla qualità dei risultati organici di Google.

La diffusione dei link non naturali ( o link artificiali ) spinse il motore di ricerca ad apportare continui miglioramenti al proprio algoritmo, introducendo nuovi fattori di ranking e controlli anti spam. Oggi la La link popularity è ancora oggi molto importante ma sarebbe errato considerarla uguale a quella degli albori di Google

I recenti algoritmi basati sul ranking analizzano anche il contenuto delle pagine web d'origine, quelle da cui parte il collegamento ipertestuale, per cercare di distinguere lo spamdexing dai link spontanei. Se la risorsa di origine e quella linkata trattano argomenti differenti, è molto probabile che si tratti di un link artificiale o di uno scambio link.

Lo scambio link venne contrastato analizzando l'insieme dei collegamenti ipertestuali tra due siti web, se il sito A linka il sito B e il sito B linka il sito A, è sicuramente uno scambio link. I cross link persero così di importanza poiché smisero di apportare ranking.

Nel corso degli anni duemila furono introdotti anche dei filtri per evitare la presenza di contenuti duplicati sui risultati di ricerca. Le tecniche anti-spam di Google resero obsolete molte vecchie tecniche SEO, oggi considerate black-hat, e molti fattori SEO on-page facilmente manipolabili, come i meta-tag, divennero inefficaci per il posizionamento di un sito sui motori di ricerca.



Segnalami un errore, un refuso o un suggerimento per migliorare gli appunti

Faq

  • La link popularity è ancora importante in Google? Nessuno conosce con precisione l'algoritmo alla base del ranking di Google ma, di sicuro, la link popularity occupa ancora oggi un peso importante nel determinare il ranking e il posizionamento di una risorsa sui motori di ricerca.
  • Come aumentare la popolarità del sito? Tutto ciò che aumenta il numero dei collegamenti verso un sito web ne aumenta la popolarità. Le azioni possono essere distinte in naturali e artificiali.
    • Le azioni naturali. Il miglior modo per aumentarla è scrivere contenuti originali e di qualità, in questo modo sono gli utenti stessi a condividerle nei forum e gli altri webmaster a linkare le risorse come fonti di approfondimento nei propri blog e web site, in modo del tutto naturale. Un altro modo naturale consiste nel fidelizzare i propri lettori con una newsletter e/o lavorando sui social network. Queste strategie non richiedono conoscenze tecniche particolari e possono essere adottate da chiunque. I moderni CMS ( Content Management System ) offrono un livello di ottimizzazione automatica del codice HTML abbastanza elevato ( SEO on-page ).
    • Le azioni artificiali ( o SEO ). La popolarità può essere aumentata anche in modo artificiale, ad esempio creando una link building ( SEO off-page ), ma si tratta di tecniche complesse che, se fatte male, potrebbero anche condurre a una penalizzazione del sito sul motore di ricerca. Questa strategia richiede una conoscenza tecnica dei linguaggi di programmazione web oriented e del funzionamento degli algoritmi di ricerca. Personalmente ti consiglio ti affidare questi aspetti a una web agencies o a un seo specialist, soprattutto se non hai una conoscenza approfondita degli argomenti.
Questo sito utilizza cookie tecnici. Sono presenti alcuni cookie di terzi ( Gooogle, Facebook ) per la personalizzazione degli annunci pubblicitari. Cliccando su OK, scorrendo la pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera acconsenti all’uso dei cookie.

Per ulteriori informazioni o per revocare il consenso fai riferimento alla Privacy del sito.
knowledge base

Libri di approfondimento
  1. Il backlink
  2. Le strategie Seo
  3. La link baiting
  4. La link diversity
  5. Il profilo di link