Appunti personali sull'ottimizzazione SEO per i motori di ricerca

La seo tecnica

La SEO tecnica è un approccio al web development che tiene in considerazione l'ottimizzazione del sito per i motori di ricerca.

Esempio. A parità di contenuti, una pagina web più veloce da caricare e mostrare all'utente ottiene una migliore esperienza utente e, indirettamente, un miglior posizionamento sulla Serp.

La seo tecnica richiede la conoscenza dei fondamenti di informatica e di programmazione.

A cosa serve la SEO Tecnica

Qualsiasi progetto informatico può essere realizzato in vari modi.

Generalmente, nell'informatica tradizionale si tende a ridurre al minimo la complessità computazionale del programma o dell'algoritmo dello script.

Nel caso dei progetti online bisogna anche considerare gli effetti della programmazione sull'indicizzazione e sull'ottimizzazione SEO.

Esempi di ottimizzazione tecnica

Ecco alcuni esempi pratici:

  • Gestire l'indicizzazione. Per essere indicizzato un sito deve trovarsi in una cartella accessibile agli spider. E' altrettanto importante non far indicizzare le cartelle protette e le eventuali pagine di test o duplicate. Per gestire questi aspetti si redige il file robots.txt nella root del sito. In questo modo si può comunicare ai crawler quali cartelle indicizzare e quali non indicizzare. Un'altra via consiste nell'utilizzo dei metatag index o noindex nel codice Html delle pagine.
  • Ottimizzare il nome dei file. I nomi dei file dovrebbero veicolare almeno una parola chiave.

    Esempio. Un file "img38923.jpg" è anonimo. Lo stesso file può essere rinominato in "pannelli-solari.jpg". In questo modo, per il search engine è più facile capire cosa dovrebbe rappresentare l'immagine. Si rafforza il campo semantico del contenuto.

  • Ridurre il peso delle immagini. Il peso in KB delle immagini dovrebbe essere adeguato a internet. Le immagini troppo pesanti rallentano la navigazione. E' una buona pratica progettare il sito per essere visualizzato sulla configurazione hardware meno performante degli utenti.

    Nota. Un sito web è un media decisamente diverso dagli altri new media elettronici come i DVD o gli ebook, perché l'utente scarica le pagine con un trasferimento remoto che può essere influenzato dalla velocità di connessione a internet, dal sovraccarico del server del sito, dalla congestione della rete o del provider, ecc.

  • URL ottimizzate. E' già una pratica molto diffusa grazie ai tool dei CMS. L'indirizzo URL delle pagine web dinamiche dovrebbe veicolare una key-phrase.
  • Velocità del server. La velocità di scaricamento della pagina dal server influisce sul tempo di attesa dell'utente. La Seo tecnica si occupa di riorganizzare le risorse hardware del server ( banda, bilanciamento, ecc. ) e di ottimizzare gli script e gli elementi presenti nelle pagine che possono rallentare la navigazione.
  • Pagine web cache. Quando la visualizzazione di una pagina dinamica dipende da un database, il tempo di connessione al DB può rallentare il download. In particolar modo nei momenti di picco del traffico. Inoltre, possono verificarsi degli errori di connessione al DB. La pagina cache è una copia fisica della pagina, ricostruita periodicamente, da mostrare agli utenti senza alcuna connessione al database.
  • Gestire la cache del sito web. La cache del browser degli utenti può essere gestita per impedire che gli stessi elementi di una pagina ( es. file css, immagini, ecc. ) siano scaricati ogni volta che l'utente naviga una pagina diversa del sito.
  • Sito responsive. Un sito web può essere visualizzato da diversi device ( pc desktop, latptop, tablet, smartphone, console, smart tv, device speciali, ecc. ) e da diversi browser. E' buona norma curare l'accessibilità del progetto e realizzare un sito "responsive" che si adatti automaticamente alla configurazione tecnica del dispositivo usato dall'utente. In questo modo, oltre a non perdere opportunità marketing-commerciali, il sito non perde ranking sui search engine a causa dei segnali di bad user experience provenienti dai device in cui è visualizzato male.
  • Link follow e nofollow. Dal punto di vista informatico un link è un collegamento ipertestuale realizzato tramite il tag <a> del linguaggio Html. Dal punto di vista SEO, invece, bisogna distinguere tra link follow e link nofollow aggiungendo l'attributo REL nel tag <A> quando è necessario. Una scarsa considerazione di questi aspetti può causare delle penalizzazioni del sito web sui search engine.
  • Sicurezza. Non è propriamente una leva di ottimizzazione. Tuttavia, considerando il rischio della seo negative e dei siti bucati, è consigliato proteggere il sito web aumentando il livello di sicurezza tramite un firewall. La Seo Tecnica si occupa anche di questi aspetti.
  • Il protocollo HTTPS. Di recente Google sta spingendo sull'utilizzo del protocollo HTTPS. In realtà, questo protocollo è utile soprattutto nei siti e-commerce, dove l'utente effettua una transazione o invia una comunicazione di dati sensibile. Dal punto di vista informatico è inutile averlo nei siti editoriali dove l'utente fruisce soltanto del contenuto e può continuare ad andare bene il vecchio protocollo non protetto HTTP. Tuttavia, se HTTPS diventa un fattore di ranking per Google, inevitabilmente tutti i website dovranno adeguarsi e configurarlo per non mettere a rischio il posizionamento sui motori di ricerca.


 
Segnalami un errore, un refuso o un suggerimento per migliorare gli appunti

Questo sito utilizza cookie tecnici. Sono presenti alcuni cookie di terzi ( Gooogle, Facebook ) per la personalizzazione degli annunci pubblicitari. Cliccando su OK, scorrendo la pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera acconsenti all’uso dei cookie.

Per ulteriori informazioni o per revocare il consenso fai riferimento alla Privacy del sito.
knowledge base

Libri di approfondimento

Search Engine Optimization

FAQ