Gli errori pi comuni nella scelta delle keyword

L'ottimizzazione ( Seo ) delle keyword o keyphrase è senza dubbio importante ma è anche del tutto sterile se il webmaster sbaglia le parole chiave. Vediamo gli errori più comuni nella scelta delle parole chiave.

  • Parole chiave non pertinenti. Le parole chiave devono sintetizzare il contenuto della pagina web. Uno degli errori più diffusi è quello di associare parole chiave ( keywords ) popolari ma non pertinenti al contenuto della pagina web. Per quanto la pagina sia ben ottimizzata, gli spider dei motori di ricerca si accorgeranno ben presto del "trucco" penalizzandola come spam engine.

    le tipologie di keyword classificate per rilevanza e pertinenza

  • Parole chiave non ricercate. Altro errore particolarmente diffuso è quello di inserire parole chiave pertinenti ma poco ricercate dagli utenti in target. Ad esempio, inserire come keyword il codice di un prodotto può agevolare la ricerca per il venditore o per il produttore ma non certo per l'utente, potenziale cliente, il quale si limiterà a cercare sui motori di ricerca il genere di prodotto che gli interessa o, al massimo, il nome e la marca del prodotto. È quindi importante mettersi nei panni di chi cerca e adeguare le parole chiave al linguaggio del potenziale cliente.
  • Parole chiave troppo competitive. Le keyword più competitive non sono un vero e proprio errore. Va però considerato che per emergere su queste Serp è necessario disporre di maggiori risorse, pianificare strategie di lungo periodo e affrontare costi molto elevati. Non sempre ne vale pena. In molti casi è preferibile adottare strategie più scalabili basate sulla coda lunga ( long tail ) delle parole chiave.

Per sapere quali sono le keywords più ricercate su un argomento ci vengono in aiuto gli stessi motori di ricerca, i quali in appositi tool di analisi, detti keyword tools, consentono agli utenti di scandagliare le parole chiave più utilizzate. Il primo a offrire servizi di keyword tool gratuiti fu Overture, cui seguirono vari servizi professionali, più completi ma a pagamento, come Word Tracker. Attualmente, uno dei keyword tool gratuiti più utilizzati è quello messo a disposizione dal motore di ricerca Google nel servizio Google Adwords.

 


 

Segnalami un errore, un refuso o un suggerimento per migliorare gli appunti

FacebookTwitterLinkedinLinkedin
knowledge base